Multe, ok allo sconto del 30% se pagate subito: nel dl “Fare” buone notizie anche per la messa in sicurezza delle scuole

Alla fine lo sconto sulle multe è diventato realtà. La seduta è durata ininterrottamente 14 ore, ma alla fine le Commissioni Bilancio e Affari Costituzionali della Camera hanno approvato il decreto legge Fare, che dal pomeriggio di lunedì 22 aprile sarà all’esame dell’Aula. Tra le decisioni più importanti c’è  lo sconto del 30% sull’importo delle multe pagate subito, od entro cinque grni dalla contestazione; soldi per la messa in sicurezza delle scuole e l’incompatibilità tra le cariche di parlamentare e sindaco per Comuni sopra i 15 mila abitanti.  Se ne era parlato molto e dopo un iter travagliato arriva il via libera allo sconto sulle multe e alla possibilità di pagarle al momento della contestazione attraverso il pagamento elettronico, qualora l’agente accertatore sia munito di idonea apparecchiatura. Il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, ha scritto in un tweet che è stata inserita nel Decreto del Fare tale proposta. «Ringrazio il presidente Michele Meta e tutta la Commissione. Si tratta di un segnale importante». Di certo una buona notizia per tutti quegli italiani virtuosi al volante e per i Comuni che potranno contare su entrate certe. Come un’ottima notizia è sicuramente la messa in sicurezza delle scuole alla quali arrivano 150 milioni in più per il 2014, da ripartire tra le Regioni. Gli Enti Locali, proprietari delle scuole, dovranno presentare alle Regioni i loro progetti entro il 15 settembre, e le Regioni dovranno fare una graduatoria entro il 15 ottobre, altrimenti perderanno i fondi statali.