Illy e Kimbo: alleanza nel segno del made in Italy per sfidare i colossi Nespresso e Lavazza

Illy e Kymbo si alleano nel segno della tradizione italiana del caffè per diventare i “testimoni” del vero espresso per le famiglie. Una sfida a Nespresso e Lavazza nel mercato delle capsule, supportata da Indesit che produrrà la nuova macchina di caffè che ospiterà le capsule prodotte dalle due aziende. “L’idea è nata circa un anno fa per dare una risposta convincente ad un mercato in forte crescita (+22% annuo)”, spiega il direttore generale di Kimbo, Simone Cavallo, che si aspetta di conquistare “un’importante quota di mercato”.

Il prodotto per il momento sarà commercializzato solo in Italia, a partire da settembre, ma l’intenzione “è di internazionalizzarci già nel corso del 2014 puntando sui paesi europei”, spiega Cavallo, aggiungendo che “la richiesta delle capsule all’estero è molto forte”. I due gruppi non hanno comunque intenzione di abbandonare il caffè della moka, che rappresenta ancora il 95% del mercato, sebbene abbia accelerato la decrescita con una contrazione annua del 3%, a fronte di una crescita del 22% delle capsule. Kimbo e Illy manterranno la propria identità. “Il nuovo sistema viene promosso insieme ma ognuno continuerà a produrre le sue miscele, triestina e napoletana, mantenendo il suo posizionamento sul mercato”, spiega il vice direttore generale di Illycaffè, Giacomo Biviano, sottolineando come questa partnership sia “un fatto storico e in controtendenza” perché “per la prima volta due grandi competitor, che insieme rappresentano 130 anni a servizio dell’espresso, si alleano”. Secondo Cavallo “bisognava dare una risposta convincente e il modo migliore per farlo è quello di lavorare insieme, unendo due culture diverse del nord e del Sud Italia”.