Egitto, è iniziato il golpe. Morsi agli arresti domiciliari, si festeggia in piazza Tahrir

In un clima di altissima tensione, il golpe militare in Egitto è iniziato.  Lo ha annunciato il consigliere della sicurezza nazionale del presidente egiziano Mohamed Morsi, circa un’ora dopo la scadenza dell’ultimatum al presidente egiziano Morsi, che secondo l’emittente egiziana Alhayat TV  sarebbe stato arrestato e posto agli arresti domiciliari mentre alcuni dirigenti dei Fratelli Musulmani sarebbero arrestati prima che espatriassero verso la Giordania. Ai leader della “Fratellanza” sarebbe stato imposto il divieto di espatrio. L’esercito, intanto, ha circondato la sede della televisione di Stato mentre elicotteri militari stanno sorvolando piazza Tahrir, stracolma di manifestanti. In migliaia hanno atteso l’ora X anche davanti ai due palazzi presidenziali di Ittahadeya ed el Kobba. Migliaia anche davanti alla moschea di Rabaa el Adaweya a sostegno del presidente. Manifestazioni anti Morsi sono in corso anche in varie località egiziane. Ora si teme la reazione dei Fratelli musulmani.