Bonino: non intendo ricevere l’ambasciatore del Kazakistan

Le tensioni in Egitto, il flusso migratorio dalla Libia, il caso del gesuita Dall’Oglio e soprattutto quello del dissidente kazako Ablyazov: questi i temi toccati dal ministro degli Esteri Emma Bonino durante l’audizione di oggi alla Camera dinanzi alle commissioni Esteri riunite. Bonino ha detto che non ritiene opportuno ricevere l’ambasciatore del Kazakistan che, rientrato in Italia dalle vacanze, ha chiesto un incontro con lei e con i presidenti delle commissioni Esteri Cicchitto e Casini. Anche i due parlamentari hanno declinato l’invito. Bonino ha inoltre riferito che “il vice ambasciatore italiano in Kazakistan ha visitato lunedì per la quarta volta” Alma Shalabayeva. In Kazakistan si trova inoltre una delegazione del M5S e della commissione diritti umani del Senato.

Per quanto riguarda la crisi egiziana il ministro ha riferito di avere consigliato ai turisti italiani che si recano in vacanza in Egitto di non fare escursioni. E ha ricordato “a tutti gli italiani che si mettono in viaggio di registrarsi sul sito viaggiare sicuri”. Parlando della situazione in Egitto, Bonino ha ricordato che in questo periodo in media nel paese ci sono 20mila italiani, per la maggior parte turisti “ma non solo”.

Parlando della Libia ha sottolineato che “gli eventi degli ultimi giorni evidenziano un deterioramento della sicurezza”. Inoltre si registra un “flusso migratorio piuttosto drammatico, organizzato da organizzazioni criminali”.