Quando l’arte diventa terapia: a Roma arriva “Gyrotonic”, la danza che riabilita mente e fisico

Quando l’arte diventa “terapia”: dopo essere già andato in scena a Berlino, dove ha fatto registrare il tutto esaurito, ora arriva a Roma. Giovedì, 20 giugno, alle ore 21, al Teatro Olimpico va in scena Timeless, spettacolo di esordio italiano della compagnia White Cloud Opera Onlus, creata da Pietro Gagliardi, danzatore di origine napoletana, noto per aver importato in Italia Gyrotonic: uno dei più moderni sistemi di allenamento che consiste in moduli di esercizi basati sul concetto del movimento pluridirezionale. Inventato agli inizi degli anni ’80 negli Stati Uniti dal danzatore Ungherese Juliu Horvath, si è affermato sempre più in tutto il mondo come validissimo strumento per esaltare l’eccellenza fisica in tutte le discipline sportive. Il Gyrotonic si basa sui principi chiave dello yoga, della danza, del nuoto e delle arti marziali. Funziona sistematicamente e delicatamente su articolazioni e muscoli per mezzo di esercitazioni ondulatorie e ritmiche in cui nessuna parte del corpo rimane inattiva: l’intero sistema di articolazioni e con esse tutti gli organi e la muscolatura tonica vengono coinvolti. Timeless è un atto unico con undici quadri, uno dei quali è firmato dallo stesso Juliu Horvath. La compagnia è composta da “artisti-terapeuti”, ballerini professionisti diventati anche master trainer di Gyrotonic e Gyrokinesis. L’obiettivo?  «Ho creato la White Cloud Opera Onlus per promuovere l’arte a scopo benefico – spiega Pietro Gagliardi –  L’obiettivo del 20 giugno è quello di finanziare la ricerca scientifica che dimostri i benefici di Gyrotonic e della Gyrokinesis, che negli anni si sono affermati come due dei più moderni sistemi di allenamento e di riabilitazione fisica, anche su pazienti affetti da sclerosi multipla». Ma perché Timeless? «Il tempo per me è il luogo della comunicazione e del transito degli affetti – dice la coreografa Marika Vannuzzi – È il crocevia delle emozioni. Silenzio, sguardo, ascolto: il tempo è il regno dei sensi. Luogo dove tatto, gusto, manualità, tornano a centrare una esistenza distratta». Per il 2013 la White Cloud Opera Onlus ha scelto di sostenere l’Associazione di volontariato “Raggio di Sole” che ha aperto una nuova struttura di assistenza per l’infanzia, una casa famiglia per bambini con difficoltà familiari. Prima ballerina Elisabetta Carnevale, international principal dancer e master trainer di Gyrotonic. In scena anche la stessa Vannuzzi e Gagliardi, costumi di Fabrizio Rivelli.