Isabella Rauti lancia la campagna “porta a porta” delle donne per la conferma di Alemanno

Una mobilitazione in rosa perché si vada a votare e perché si voti per Gianni Alemanno. Una campagna porta a porta con braccialetti pro Alemanno e per strada con macchine spot “Alemanno sindaco”. «Le donne – ha detto Isabella Rauti, moglie del sindaco di Roma – possono fare la differenza in questa città e nell’elettorato. Allora mobilitiamoci: da oggi siamo tutte candidate sindaco. Io mi faccio garante per tutte le donne».

Si tratta di un vero e proprio patto con le donne che si stipula firmando il volantino e indossando un braccialetto. «Si è scatenato un grande entusiasmo per una campagna partita con sms come tra amiche: vogliamo vincere la sfida contro la peggiore sinistra. Anche perché noi siamo al fianco di Alemanno e Marino non ha accanto la moglie», ha aggiunto la deputata Barbara Saltamartini. Tra le donne presenti al Comitato l’europarlamentare Roberta Angelilli che ha sottolineato come le «donne siano la maggior parte dell’elettorato ma anche una gran parte degli astenuti». «Per la nostra città servono le donne – ha affermato da parte sua lo stesso Alemanno – e voi potete portare il contagio. Io non mi rassegno a una città che si consegna a Ignazio Marino la cui immagine si è tentato di animare. Senza successo». Poi, il sindaco uscente ha ricordato le politiche per la famiglia e cioé «il quoziente familiare, l’aumento del 33% dei posti negli asili nido e più 30% di persone assistite».