In arrivo un “decreto del fare”. Brunetta: ci saranno misure per il lavoro, blocco Iva e cancellazione dell’Imu

L’accelerazione chiesta dal Pdl all’indomani della sconfitta elettorale produce subito un risultato: «Il governo – è l’annuncio che arriva da Palazzo Chigi – varerà un “decreto del fare” prima del vertice europeo, che comprenderà misure fiscali, di semplificazioni e liberalizzazioni, tutto incentrato sull’economia». Al termine di una riunione di maggioranza tenutasi a Palazzo Chigi, una nota ha informato che nel decreto, che sarà illustrato alle camere dal premier Enrico Letta, saranno previste anche misure di decontribuzione e defiscalizzazione dei nuovi assunti “perché dobbiamo recuperare – afferma il capogruppo Pdl alla Camera Renato Brunetta – 500.000 posti di lavoro persi a causa della crisi nell’arco di due anni”. «L’orientamento della maggioranza è di non fare aumentare l’Iva a luglio e procedere entro il 31 agosto alla cancellazione dell’Imu», spiega ancora Brunetta, aggiungendo che “l’importante è che ci sia la cancellazione dell’aumento, un semplice rinvio sarebbe un segnale negativo”. Quanto alle coperture necessarie per il decreto, Brunetta non si sbilancia ma assicura: «Le risorse si devono trovare ed oggi nella cabina di regia il governo ha deciso sul rilancio dell’economia che va in parallelo alle riforme costituzionali».