Gli inglesi non perdonano. Per un panino sbagliato il ministro delle Finanze finisce nei “guai”

Quanto a gossip (seppure molto british) e a birignao anti-casta gli inglesi non sono secondi a nessuno. Al “povero” ministro del Tesoro, George Osborne, è bastato mangiarsi il panino sbagliato per essere messo in croce dal web che non perdona. E pensare che il giovane discendente della vecchia aristocrazia anglo-irlandese ce l’ha messa tutta per mostrarsi  vicino e solidale ai sudditi del Regno Unito alle prese con la spending review.  L’improvvido Osborne ha pensato di pubblicare su Twitter una foto mentre mangiava frettolosamente un hamburger quasi chino sulla scrivania, proprio come la maggioranza dei britannici. Ma “l’operazione simpatia”  è fallita miseramente quando si è scoperto che il panino in questione è uno dei più costosi del Regno Unito:  circa 10 sterline con le patatine (circa 11 euro), contro i 99 pence di un hamburger in offerta da McDonald’s. Pronta la difesa del ministro del governo Cameron. «L’ho preso dalla catena Byron perché McDonald’s non fa consegne e stavo lavorando fino a tardi in ufficio». Il surplus di lavoro non gli ha permesso di uscire e acquistare uno spuntino più cheap, ha spiegato il ministro più volte finito nel mirino per la colpa di essere un “ragazzo privilegiato e posh“. Il fatto sarebbe probabilmente passato inosservato se ieri il malcapitato  non avesse presentato una spending review lacrime e sangue, che prevede tagli per 11,5 miliardi di sterline. Il nostro Grillo nazionale ha molto da imparare dai ficcanaso inglesi.