Sarkozy tentato dal grande ritorno: “Hollande non vale niente…”

Nicolas Sarkozy appare sempre più tentato di tornare alla politica che conta, come scrive oggi il quotidiano francese Le Parisien. L’ex presidente francese, battuto proprio un anno fa da Hollande alle presidenziali, moltiplica le sue conferenze a pagamento (domani ne terrà una a Las Vegas) e avrebbe confidato ad un amico di essere “molto preoccupato” per la situazione socio-economica che sta vivendo la Francia. “Il potere socialista sta crollando. La società è fragile e può esplodere in qualsiasi momento”, avrebbe detto Sarkozy secondo la fonte citata dal giornale. L’ex capo dello stato è molto critico nei confronti del suo successore, Francois Hollande, cha batte attualmente ogni record di impopolarità nei sondaggi: “Non vale niente”, pare abbia sibilato Sarkozy, ed “è del tutto privo di autorità”. “Forse sarò obbligato a tornare”, avrebbe concluso.

Sarkozy un anno fa prendendo commiato dall’Eliseo aveva annunciato che sarebbe tornato a essere “un francese tra i francesi” e aveva anche spiegato che non aveva intenzione di guidare il suo partito, l’Ump. Lo scorso marzo l’ex presidente francese è stato accusato di circonvenzione d’incapace per il caso Bettencourt, cioè di avere convinto la novantenne Liliane Bettencourt a foraggiare la sua campagna elettorale nel 2007. Tuttavia i sondaggi certificano un ritorno di fiamma tra l’opinione pubblica francese e Sarkozy, complici la situazione socio-economica del Paese che vede il tasso di disoccupazione salire oltre il 10% e le scarse prospettive di crescita.