Renzi le prova tutte per rendersi simpatico: posa come Fonzie e cita Papa Bergoglio

Ci mancava solo la foto come Fonzie. Dopo la contestata apparizione da “Amici” di Maria De Filippi con un giubbino di pelle nera Matteo Renzi, sindaco Pd di Firenze e aspirante candidato premier della sinistra, per tutta risposta si è fatto fotografare vestito come l’eroe di Happy Days sul settimanale “Chi”. Nel servizio che esce domani, il sindaco 38enne imita tre foto del mitico Fonzie: con giubbino di pelle nera, t-shirt bianca e jeans, fa il verso agli atteggiamenti da duro resi indimenticabili dall’attore Henry Winkler, nella sit-com degli anni Settanta sulla nostalgia per gli anni Cinquanta. «Penso sia giusto arrivare a tutti – spiega Renzi nel servizio -. I ragazzi che guardano Amici non sono di serie B rispetto ad altri. Mi è sembrata una polemica ideologica da radical chic. Io voglio parlare ai giovani e agli anziani e, per fare questo, devo essere capace di adoperare il loro linguaggio, devo andare nelle trasmissioni che guardano e nei luoghi che frequentano. Il mio dovere è essere diretto e non elitario». E poi, passando da Fonzie a papa Wojtyla, aggiunge: «Si giovani dico: non abbiate paura, andate e provate». Sui suoi programmi futuri, “c’è la ricandidatura a sindaco di Firenze tra sei mesi – dice – sempre che non si verifichino le condizioni per…». «Correre per Palazzo Chigi completa l’intervistatore. E Renzi risponde: «Esatto».