La nuova Mary Poppins è un’italiana e sarà la governante di Kate e William

La rivincita delle massaie e delle tate italiane ha un nome e un cognome: Antonella Fresolone. Sarà lei, 42enne e nubile, la governante di William e Kate, i duchi di Camdridge. E quando in estate nascerà il bebè dell’aristocratica coppia sarà ancora lei a occuparsene, anche se non da sola. Antonella Fresolone lavorava già al servizio della regina ma è stata “ceduta” volentieri a Kensington Palace. Salario: 27mila euro l’anno. Dunque s’inverte la tendenza: mentre nel Novecento le famiglie benestanti d’Italia ricorrevano a educatrici anglosassoni, ora avviene il contrario. Il made in Italy non è solo tradizione collaudata di prodotti e design che tutto il mondo ammira ma anche capacità di serietà nella professione, senza dimenticare che l’Italia può vantare anche pedagogisti d’eccezione, a cominciare da Maria Montessori. La nuova Mary Poppins, la governante perfetta e che ogni famiglia vorrebbe avere, non balla più sui tetti londinesi ma viene dalla terra degli “spaghetti e mandolino” e, nonostante i pregiudizi sul bel Paese, è risultata la migliore sia per la dedizione sia per i manicaretti che è in grado di preparare. La governante di Kate e William non dovrà occuparsi però solo di cucina, ma proprio di tutto: preparare pasti, curare cristalli e argenteria, occuparsi del settore lavanderia ma anche di tenere in ordine il guardaroba delle altezze reali. Anche al cane dovrà badare, un cocker di nome Lupo, oltre ad assicurare massima pulizia a Kensington Palace, residenza da 20 stanze da letto nel centro di Londra dove la coppia è in procinto di trasferirsi in attesa che siano ultimati i lavori di ristrutturazione del loro appartamento.