La Germania celebra Wagner con mostre e concerti da Lipsia a Eisenach

Un anno speciale il 2013 per la Germania che non dimentica Richard Wagner. Un anno incentrato sui festeggiamenti per il bicentenario della nascita del grande musicista – che ricorreva il 22 maggio – la cui eco anche in Italia ha portato all’organizzazione di eventi e celebrazioni. E di certo un posto centrale tra le iniziative nella terra natale di Wagner spetta al Festival di Bayreuth: una maratona di trenta giorni, dal 25 luglio al 28 agosto, in cui saranno rappresentate le principali opere dell’artista. Iniziative anche nella celebre piazza del mercato di Norimberga dove il 26 luglio sarà rappresentata la scena finale de “I Maestri cantori”. A Lipsia, città natale del musicista, ben tre mostre lo ricordano, una delle quali dedicata agli strumenti che caratterizzano i drammi musicali wagneriani. Lipsia ospiterà, ancora, la prima rappresentazione dell’opera “Le Fate”, ispirata al romanticismo tedesco e anticipatrice dei temi del Lohengrin. E ieri, giorno del compleanno di Wagner, è stato inaugurato il monumento dedicato all’artista realizzato da Stefan Balkenhol. E se Lipsia gli ha dedicato una nuova statua la città di Dresda gli ha reso omaggio con la cantata biblica “La cena degli apostoli” nella Frauenkirche. Nel castello di caccia di Graupa, infine, è stato inaugurato un nuovo museo dedicato a Wagner mentre in un altro castello, quello di Eisenach in Turingia, i visitatori di un’altra mostra wagneriana possono ammirare collezioni di reperti sulla vita e le opere del grande artista.