Inventato il reggi-hamburger per i pigroni da fast food

La catena di ristorazione fast food Burger King per festeggiare il suo 50esimo anniversario a Puerto Rico ha inventato il reggi-hamburger. L’invenzione consiste in una sorta di reggi-armonica, in plastica bianca, solo che al posto dello strumento c’è un panino. Si appende al collo così le mani sono libere di compiere altre attività. Lo slogan con cui è stato lanciato recita: “In un mondo multitasking, come fai ad usare le mani per le tue attività quotidiane e mangiare un hamburger allo stesso tempo?”. Già, come si fa? L’invenzione, che di sicuro in Italia non andrebbe a ruba, rappresenta un altro passettino verso l’insignificanza del pasto e anche verso l’idea che il cibo standardizzato vada ingurgitato e non “gustato”. Del resto, tra tanti giocattoli tecnologici, quest’ennesima frivolezza non sembra destinata a fare scalpore, perché è certo più scomodo mettersi una specie di reggi-armonica per mangiare piuttosto che usare le mani, come la natura e l’attitudine di specie ci spingono a fare da millenni. Il reggi-hamburger, allora, vada subito derubricato al rango di curiosità ludica piuttosto che annoverato tra le “invenzioni”.