Indossa in classe una t-shirt con Berlusconi. La “teacher” lo insulta, i genitori la denunciano

È successo a Caserta. Prendete un ragazzo un po’ esuberante e berlusconiano sfegatato, prendete un’insegnante militante, sinceramente democratica e non proprio filopidiellina e il gioco è fatto. I genitori di uno studente di sedici anni che frequenta la prima classe dell’Istituto per geometri Michelangelo Buonarroti hanno presentato una denuncia ai Carabinieri nei confronti della professoressa d’inglese del figlio. Che ha fatto la teacher? Il 9 maggio scorso la docente avrebbe costretto il ragazzo a levarsi una t-shirt con l’effige del Cavaliere. E fin qui, se lo avesse solo invitato verbalmente a cambiare indumento, poco male… Ma la professoressa è andata oltre: avrebbe insultato il giovane facendogli indossare la maglia al contrario e urlandogli frasi assai poco british. «Ti dovresti impiccare tu e Berlusconi», viene riportato nella denuncia, «Ti ucciderei a te e pure a lui». Non è una montatura pre-elettorale. L’ episodio, riportato oggi da Il Giornale, è stato confermato dalla preside dell’istituto, Antonia Di Pippo. «Il fatto – ha spiegato –  si è verificato il 9 maggio ma io l’ho saputo dal padre del ragazzo il giorno dopo. Ho subito ascoltato la professoressa che insegna inglese e i compagni di classe del ragazzo e ho attivato, come prescrive la legge, il procedimento disciplinare nei confronti dell’ insegnante, che è ancora in corso di istruttoria». Entro dieci giorni la dirigente dovrà decidere se applicare una sanzione. «Posso solo dire che sono triste, perché in undici anni che dirigo questa scuola non era mai successo nulla di simile». Se fosse stata una maglietta del Che? Forse avrebbe avuto un altro trattamento. Magari un bel 9 in pagella.