Quattro italiani su cinque conquistati da Papa Francesco: affronti lo scandalo pedofilia e il caso Ior

Dopo il primo mese di pontificato Papa Francesco riscuote la fiducia di quattro italiani su cinque (84%) e conquista anche i non cattolici (62%); per quanto riguarda poi il rapporto con la Chiesa, la maggioranza assoluta degli italiani (50%) si sente più vicina ad essa da quando alla sua guida è arrivato il papa argentino e tra i non cattolici sono quasi 2 su 10 (il 18%) coloro che si sono avvicinati grazie alla figura del nuovo Pontefice. I risultati emergono da un sondaggio dell’Istituto Ipr, guidato da Antonio Noto, effettuato il 10 aprile intervistando, in tempo reale, un campione di mille italiani rappresentativo per età, sesso e area di residenza della popolazione maggiorenne. Dunque, a distanza di un mese dalla nomina a sorpresa, Papa Francesco pare già aver conquistato gli italiani, sia cattolici che non cattolici, che sono evidentemente colpiti dalla figura del cardinale Jorge Mario Bergoglio e dalle sue scelte. Il livello di fiducia nei confronti del nuovo Papa (che era partito dal 73%) sale, a distanza di 30 giorni, di ben undici punti, fino a raggiungere l’84%. Se da parte dei cattolici tuttavia era lecito attendersi più attenzione e benevolenza (e infatti tra i cattolici il livello aumenta fino a raggiungere la quasi totalità, con il 97%) anche tra i non cattolici si raggiunge un livello di fiducia (62%) che non era affatto scontato.

Per quanto riguarda il rapporto con la Chiesa, la maggioranza assoluta degli italiani (50%) la sente più vicina da quando alla guida è arrivato il papa argentino; ed è significativo – fanno notare i sondaggisti – che anche in questo caso tra i non cattolici siano quasi due su dieci (18%) coloro che si sentono avvicinati dalla figura del nuovo Pontefice. Tra le richieste degli intervistati, con il passare dei giorni cresce l’aspettativa rispetto a come il nuovo Papa saprà affrontare una serie di problematiche. Rispetto ad un mese fa, infatti, sono ora appaiate al 60%, come prima cosa da fare, due importanti tematiche: il dilagare della pedofilia nella Chiesa e i problemi finanziari legati allo scandalo dello Ior, la banca vaticana. Seguono le tematiche legate all’ammodernamento della Chiesa e il celibato sacerdotale.