L’ultima resa finiana: Croppi verso il ritiro dalla corsa a sindaco (per sostenere Marino?)

«In queste ore valuterò con i miei amici cosa fare della mia candidatura». Il candidato a sindaco di Roma Umberto Croppi rispondendo alle domande di Mario Adinolfi nel corso della trasmissione “Citofonare Adinolfi”, in onda su Radio Ies, ha quasi ammainato ufficialmente l’ultima bandiera dei finiani. Manca ancora la comunicazione formale ai propri, rari, elettori, ma la decisione sembra inevitabile: «Per ora resto in campo, ma di certo – ha aggiunto – non posso non notare che anche sulla costruzione della nuova classe dirigente c’è un sistema intero che si muove e che in questa fase a Roma sta sostenendo Alfio Marchini, mi riferisco in particolare ai mass media e di questo non posso non prendere atto. Intorno a me si è formata una rete importante di amici e sostenitori, vedremo come impiegare questo consenso. Valuto il ritiro della candidatura, ma per ora considero ancora Marchini e gli altri come miei competitors. Certo, noto che si sta dipingendo la candidatura di Ignazio Marino come una candidatura di estrema sinistra e questa – ha concluso – è una forzatura, quella di Marino è una candidatura seria». Ed ecco la vera notizia che lascia trapelare Croppi: l’esponente di Fli, espressione di una lista civica ed ex assessore della giunta ucente, pur di non sostenere Alemanno, sarebbe disponibile ad offrire il suo sostegno al candidato della sinistra del Pd. Almeno a leggere le sue dichiarazioni…