L’ultima lezione di stile di Sarkozy? Centomila dollari per una conferenza

L’immagine di grandeur si è volatilizzata, la galanteria istituzionale si è persa in quel sorrisetto ironico su Berlusconi in conferenza stampa, mentre guardava negli occhi la Merkel. Le sconfitte bruciano e lo sfratto dall’Eliseo brucia ancora di più, anche a distanza di mesi.

Ma l’ultima lezione di stile data da Sarkozy crea quantomeno polemiche: ora si esibisce a peso d’oro. Secondo il sito d’informazione francese Mediapart, vende carissimi i suoi interventi sulla politica e l’economia. In particolare, per partecipare a una conferenza organizzata dalla banca d’investimenti americana Goldman Sachs il 3 giugno a Londra Sarkozy riceverà un compenso, centesimo più centesimo meno, di centomila dollari, circa 76.587 euro. Da quando ha lasciato l’Eliseo, dicono i bene informati, la sua presenza è molto contesa: lo scorso ottobre, Sarkozy aveva tenuto una conferenza a New York, organizzata della banca d’investimenti brasiliana Btg Pactual, e sarà anche in Canada per partecipare, su invito della camera di Commercio di Montreal, a un incontro sullo “Stato dell’economia mondiale, le prospettive per l’Europa e i nuovi equilibri che caratterizzano la governance mondiale”. Non sono noti i compensi percepiti da Sarkozy, ma secondo notizie di stampa, per assistere alla conferenza di Montreal, i partecipanti dovranno sborsare tra i 225 dollari (170 euro) e i 395 dollari (299 euro). Inoltre i primi 150 che faranno richiesta, per “soli” 795 dollari (601 euro) potranno anche avere una foto individuale con Sarkozy. Come se fosse una vera star. Sarkò quindi si sta tranquillizzando dopo lo choc elettorale. Alla luce delle sue lezioni a peso d’oro, fanno sorridere le parole di Carla Bruni, che voleva far credere di essere quasi contenta dell’addio al ruolo di prémiere dame: «Potrò tornare a casa mia e suonare in pubblico…». Anche perché poi… ci pensa Nicolas.