La stampa estera: trionfo indiscutibile di Berlusconi, l’Italia esce dal torpore

Un governo a lungo atteso che porta l’Italia fuori dal torpore e che permette, con la formula delle larghe intese, a Silvio Berlusconi di tornare  Palazzo Chigi, sia pure indirettamente. La squadra di Enrico Letta irrompe così sui media di tutto il mondo che, dalla Germania agli Usa, sottolineano «l’indiscutibile trionfo» del Cavaliere esortando il nuovo esecutivo “di tregua” a portare il Paese fuori dalla crisi economica. Oltremanica. «Accordo raggiunto sul governo italiano», titola la Bbc evidenziando come ora il nuovo esecutivo dovrà «affrontare un’economia in rapido declino, disoccupazione in aumento e l’assenza di crescita nonostante le misure draconiane di austerità» attuate dai tecnici. «I rivali si uniscono al governo» titola invece il Guardian osservando come «i conservatori dell’era Berlusconi tornano al potere condividendolo con i loro avversari per salvare insieme il Paese dalla recessione». «L’Italia si dota di un governo di tregua» titola il francese Le Monde nella sua apertura web spiegando che “nonostante la novità” rappresentata dal M5S «la classe politica ha preferito un accordo tra moderati, più classico e certamente più rassicurante». Le Figaro rimarca «il rigoroso dosaggio politico» che caratterizza il nuovo governo di “larghe coalizioni” mentre il foglio economico Les Echos titola “Governo Letta: l’effetto Bonino e il prezzo da pagare” sottolineando come la nomina della leader radicale agli Esteri sia «la principale sorpresa» di un governo di obbligata coabitazione grazie al quale, però, «l’Italia esce dal suo torpore». La squadra di Letta irrompe anche sulla stampa tedesca balzando sulla prima di Spiegel online che in un commento titola “Il ritorno del Cavaliere” osservando come, nei fatti, «il controverso politico sia co-capo della coalizione al governo». “Mamma mia! L’Italia ha fatto un governo”, titola, ironico, il tabloid Bild mentre anche Die Welt ricorda come «Berlusconi abbia inviato il suo braccio destro al governo». Suddeutsche Zeitung evidenzia come, pur non avendo avuto nessun dicastero, «Berlusconi sia tornato al potere» e per molti osservatori stranieri questo, fino a due mesi fa, «era solo un irrealistico scenario».