La marcia anti-povertà del Pd diventa un convegno a Roma. Anche Sel diserta l’iniziativa

Non ci sarà neanche Sel alla manifestazione del Pd di sabato a Roma “contro la povertà”. Doveva essere una marcia, magari contrapposta al comizio a Bari di Berlusconi, e invece sarà un più modesto convegno, a Corviale, con Bersani, una tavola rotonda coordinata da Gad Lerner e il candidato sindaco Ignazio Marino. E quest’ultimo si è già rivelato fuori controllo con la sua battuta su Giorgia Meloni: “In giunta non vorrei né Sassoli né Gentiloni, meglio Giorgia Meloni, lei alle primarie contro Alemanno avrebbe stravinto. Avrei voluto andare in finale con lei…”. Fioccano però le defezioni rispetto a un’iniziativa molto criticata all’interno del Pd, dove sono soprattutto i renziani a farsi portatori di dubbi e critiche: “E’ come fare una manifestazione contro le malattie. Curatele, piuttosto…”. E persino David Sassoli, su twitter, ridicolizza l’iniziativa del partito che avrebbe voluto rappresentare in qualità di candidato sindaco: “Contro la povertà. Alla mensa Caritas di Colle Oppio a Roma cosa vai a dire, manifestiamo?”. Insomma l’ambizione era quella di dimostrare che il Pd non “perde tempo” ma i risultati sono parecchio deludenti, senza contare che in tanti sono scettici sull’idea di puntare l’indice contro interi quartieri elevandoli a metafora del degrado. quelli di Corviale, dunque, potrebbero pure prendersela a male.