Il Pdl ha scelto, Franco Mugnai è il candidato a sindaco di Pisa: il nostro è l’unico progetto credibile

Il Pdl, a tre giorni dalla scadenza per la presentazione delle liste, scioglie la riserva e candida a sindaco di Pisa il senatore Franco Mugnai, coordinatore vicario del Pdl in Toscana. Un big del partito chiamato a riunire le anime dei moderati alle prossime elezioni amministrative. Il coordinatore regionale del partito, Massimo Parisi, fa appello anche all’Udc per costruire una coalizione alla quale hanno già aderito anche la Lega e altri soggetti locali: «Il voto utile è solo quello al Pdl, l’unica forza politica riconosciuta dagli italiani come centrale nello schieramento di centrodestra». In campo c’è già infatti l’ex coordinatore cittadino del Pdl, Diego Petrucci, al quale si rivolge direttamente Mugnai: «La mia non è una candidatura contro qualcuno ma auspico che altre forze possano convergere sul nostro progetto, che è l’unico in grado di rappresentare l’alternativa al governo della sinistra. Più che un voto utile, quello a noi è un voto indispensabile per continuare a essere protagonisti». L’annuncio è stato dato proprio dal coordinatore regionale del Pdl, Massimo Parisi. «Il tavolo nazionale del partito, incaricato di vagliare le candidature nei Comuni maggiori, ha chiesto a Franco Mugnai la disponibilità ad affrontare questa nuova avventura elettorale. Una richiesta di fronte alla quale il senatore Mugnai ha manifestato la sua disponibilità», ha spiegato Parisi, introducendo il curriculum del neo candidato sindaco: avvocato, senatore nella XIV, XV e XVI legislatura e attualmente componente della Consulta nazionale del Pdl sulla Giustizia. «Abbiamo messo in campo una candidatura di assoluto rilievo perché ci sono le condizioni per strappare l’amministrazione di Pisa al centrosinistra, tanto più in questa fase politica che registra l’implosione del Pd a ogni livello e la crescita del Popolo della libertà. E anche in una città come Pisa il Pdl rivendica la sua centralità in qualsiasi progetto alternativo alla gestione amministrativa targata Pd», ha proseguito il coordinatore regionale annunciando che a sostenere la candidatura di Mugnai, oltre alla lista del Pdl, ci saranno anche la Lega, la Destra e la lista Rinnovamento italiano.