«Diamo un governo all’Italia»: Berlusconi a Bari, primo bagno di folla e 600 pullman in arrivo

«Saremo in tanti anche questa volta, forza Presidente». Dalla Puglia con amore, si legge nei messaggi che arrivano a getto continuo sul sito forzasilvio. it. E non solo dalla Puglia. Sono circa 600 i pullman di sostenitori del Pdl in viaggio da tutta Italia in direzione Bari, per il secondo round degli incontri di piazza tra Silvio Berlusconi e i suoi elettori. Gli “impresentabili” anche questa volta, dopo le 350mila presenze di Roma,  saranno in tanti. C’è chi preferisce macerarsi con gli psicodrammi interni come il Pd e portare gente in un teatro, al chiuso, a parlare di povertà; o preferisce attardarsi con dubbi amletici come Bersani – governissimo essere o non essere – o remare contro, come i cinquestelle, mentre del governo non c’è neppure l’ombra. E c’è chi invece, come il Pdl, sceglie la via della chiarezza e dl rapporto faccia a faccia con gli italiani. Silvio Berlusconi è già arrivato a Bari per il comizio che si terrà nel pomeriggio di sabato in piazza Libertà. Il comune di Bari da giorni sta preparando il vestito migliore per presentarsi a questo appuntamento. Ha predisposto un’area di sosta all’ingresso della città, sul lungomare nelle vicinanze della Fiera del Levante. In previsione di eccezionale afflusso di pubblico, inoltre, il Comune ha disposto misure straordinarie per interdire il traffico automobilistico e la sosta delle vetture nell’area interessata dall’evento., piazza della Liberà. Saranno mobilitati 150 agenti della polizia municipale. Bari è nel cuore del centrodestra, questa città ha manifestato grande calore al Pdl, ai suoi esponenti  al suo presidente, quando, durante la campagna elettorale per le politiche di febbraio, al Teatro Team di Bari, esattamente il giorno 13 del detto mese, ci fu un incontro tra candidati, esponenti e popolo cittadino, presentatosi numeroso. Questa accoglienza ha talmente colpito Berlusconi che ha creduto essere Bari la città giusta per manifestare con e per il suo partito. Giunto a Bari, subito un bagno di folla, tricolori sui balconi dei suoi sostenitori il Cav  incontra subito presso l’Hotel Palace, i coordinatori provinciali e regionali del partito e rilancia l’impegno che più gli sta a cuore e che si è assunto subito all’indomani delle elezioni. «Speriamo di dare all’Italia un governo solido e duraturo perché ne abbiamo un grandissimo bisogno. Ne abbiamo bisogno subito. Ci sono tante cose che si devono fare per uscire da questa crisi recessiva che sta diventando troppo grave. Avete visto le aziende che chiudono e i licenziamenti. Abbiamo bisogno di un esecutivo che cambi questa situazione».