Alemanno querela Gabanelli: a “Report” solo menzogne. E il Pd si scatena

«Alla Gabanelli solo una risposta: querela per diffamazione e risarcimento danni per le menzogne contro Roma in onda su Report». Gianni Alemanno su Twitter annuncia che procederà per via giudiziaria contro gli autori della trasmissione di Raitre che in un lungo servizio ricostruiva, tra l’altro, l’inchiesta sugli appalti per i filobus che ha portato all’arresto dell’ex ad di Eur spa, Riccardo Mancini. Per chi non avesse visto la punta basta andare sul sito della trasmissione per rendersi conto che l’obiettivo è chiaro: colpire in piena campagna elettorale il sindaco Alemanno. La nota di presentazione della puntata dal titolo “Romanzo Capitale” è già tutto un programma. «Un’inchiesta – si legge – che assomiglia a un film noir. Solo che è tutto vero. I subappalti per la metro C infiltrati dalle mafie; la nuova banda della Magliana che entra negli affari che contano; i mille consulenti del Comune, i debiti milionari delle municipalizzate; lo scandalo delle tangenti sui filobus. E tanti omicidi. Non è Romanzo Criminale, questa è la Roma vera degli ultimi anni». E ancora, oggetto della trasmissione anche «le zone grigie di una città aggredita per accaparrarsi il fiume di danaro che la attraversa» ma anche i “debiti” della città eterna, «talmente indebitata da dover svendere i gioielli di famiglia. Ad attendere al varco c’è una nuova criminalità».

La puntata è strutturata in maniera tale a indurre il telespettatore il dubbio che esiste un legame  tra la destra, gli ex Nar, la mafia e l’amministrazione guidata dal sindaco Alemanno. A aprire le danze è un’intervista  a Enrico Nicoletti, ex tesorire della banda della Magliana che poi parla dei collegamenti con Massimo Carminati, il terrorista “nero”. Tra un’intervista e un’altra  si ricordano le inchieste della magistratura sui Punti verdi Qualità.

In un lungo servizio si ricostruisce, tra l’altro, l’inchiesta sugli appalti per i filobus che ha portato all’arresto dell’ex ad di Eur spa, Riccardo Mancini. La sinistra ne approfitta per scatenatenarsi contro il sindaco. Dal centrosinistra arrivano accuse dal candidato  sindaco Ignazio Marino: «Alemanno non conosce la città» e dal capogruppo del Pd in Campidoglio, Umberto Marroni: «Più che annunciare polemiche via Twitter il sindaco dovrebbe dimettersi». In difesa del primo cittadino è sceso in campo l’ex ministro Francesco Giro: «Marroni è persona avveduta e non può non aver compreso che la puntata di Report è stata costruita al solo scopo di diffamare un’intera amministrazione comunale alla vigilia, come la stessa giornalista Gabanelli ha ammesso, di un voto importante come quello di maggio».