Dopo aver rispedito in India i due marò Di Paola piange

Lacrime di commozione del ministro della Difesa Giampaolo Di Paola per i marò Massimiliano La Torre e Salvatore Girone. Di Paola ha dedicato alla loro vicenda gran parte del suo intervento alla cerimonia per i novant’anni dell’Aeronautica, a Napoli. Quando ha nominato i marò, la voce si è increspata e dagli occhi sono spuntate le lacrime. «Dico a Massimiliano e Salvatore che mi scuso che non sono stato capace di fare in modo che oggi fossero con noi in questa piazza – ha detto Di Paola – La decisione del rientro in India è stata una scelta sofferta e dolorosa ma in quel momento necessaria. Una scelta collegiale del governo. Salvatore e Massimiliano hanno responsabilmente fatto propria questa decisione. Non è vero che hanno impiegato cinque ore per dire sì. Non è vero che è stato un ordine, non è stata obbedienza a un ordine ma al loro senso di responsabilità e del dovere, alla loro parola data. Anche loro con dolore hanno rispettato la divisa, spingendo indietro le loro emozioni e quelle delle loro famiglie».