Lazio, vince Zingaretti. Lo stile di Storace: «Gli ho già fatto gli auguri»

Nicola Zingaretti si avvia a diventare il nuovo presidente della Regione Lazio. Il candidato governatore per il centrosinistra è fino a questo momento in vantaggio. Dopo i primi risultati che davano Storace avanti a Latina, verso le ore 18, secondo i dati del Viminale, l’ex presidente della Provincia era avanti con il 40,76% – dati del Viminale –  già favorito da tutte le proiezioni Piepoli-Rai. Lo spoglio procede a rilento. Il centrodestra partiva sfavorito, col vento contrario e l’eco negativa del caso Fiorito. Nonostante le difficoltà Storace è riuscito a fare una bella campagna elettorale, di cuore e di testa, sulle ali dell’ entusiasmo di un centrodestra ritrovato. Soprattutto in materia sanitaria Storace ha dato battaglia e convinto. Al suo arrivo al  suo quartier generale ai Parioli qualcuno ha iniziato ad applaudire, ma Storace con un gesto ne ha “frenato” gli entusiasmi: «State boni…». Alle 19.40 è arrivata la sesta proiezione dell’Istituto Piepoli per la Rai che attesta Nicola Zingaretti al 39%, Francesco Storace al 28,4%, Davide Barillari (Movimento 5 Stelle) al 21,0%, Giulia Bongiorno (centro) al 5,8%, Sandro Ruotolo (Rc) al 2,1%. La proiezione si basa su una copertura del campione al 59,8%. Dal suo comitato elettorale Storace ha ammesso la sconfitta: «Ho telefonato a Nicola Zingaretti gli auguri per l’incarico di presidente della Regione Lazio». Ma non va dimenticato il contenuto e il valore di una competizione a tutto campo condotta con passione tra la gente, negli ospedali, nelle strade: «Gliela abbiamo fatta sudare questa vittoria. Abbiamo combattuto la battaglia con onore». Programmi: «Imposteremo un rapporto leale ma fermo con la nuova amministrazione regionale. La partita non finisce perché Zingaretti ha conquistato il Lazio», ha promesso, infine,  Storace. Lo spoglio continua.