La Bruno pretende le scuse da Silvio, ma Galan rivela: «Ho gli sms in cui lei diceva di essere contenta…»

«Berlusconi, mi ha offeso, mi chieda scusa pubblicamente», aveva tuonato ieri sera, dagli schermi di “Piazza Pulita”, l’impiegata della “Green power”, Angela Bruno, protagonista di un video quale Berlusconi scherzava con lui con allusioni sessuale, che al momento avevano divertito la donna, ma che poi sono state considerate gravemente offensive dalla stessa. Oggi ad “Agorà” l’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan, presente a quella manifestazione elettorale, ha dato un’altra versione della vicenda: «La signora sappia che io ho i suoi sms, quando è successo il fattaccio ha detto tutt’altro. Lo sfruttamento arriva da parte di chi utilizza oggi la signora…», ha aggiunto Galan, mostrando il proprio telefonino al conduttore: «Se volete gli sms sono qui». Ma Andrea Vianello lo ha stoppato subito: «Agitare una conversazione dicendo che queste parole sono della signora è improprio». Galan ha insistito: «La signora ha scritto ad alcune persone di quanto era contenta e di quali vantaggi poteva ricavare. È una vergogna l’intervista di ieri sera». Angela Bruno, da Formigli, aveva anche attaccato la sua azienda per aver scritto un falso comunicato in cui si diceva che lei era rimasta onorata dalle “attenzioni” dell’ex premier. «Mi sono sentita offesa ma non potevo reagire – ha spiegato – vorrei vedere altri al mio posto in quella situazione, e vorrei dire a chi ha applaudito e riso come si sarebbero comportati se lì al posto mio ci fosse stata una loro figlia o moglie». Ma il “giallo” sugli sms resta aperto…

Silvio Berlusconi si è alla fine scusato con Angela Bruno:  “Non è vero – ha detto Berlusconi intervistato a Radio 105 – che le battute erano pesanti. Ho detto delle cose che il pubblico ha interpretato come spiritosaggini e poi è venuta fuori una malizia che ha divertito anche lei, che però si è fatta influenzare dai soliti sepolcri imbiancati, i moralisti da strapazzo, e ha cambiato idea”. “Tante scuse – ha quindi detto Berlusconi rivolgendosi alla donna – ma non legga più l’Unità, Repubblica e i soliti giornali”.

 

Il video al centro delle polemiche http://www.youtube.com/watch?v=ZWG-oK7HErg