Ecco i parlamentari eletti nel Pdl e in Fratelli d’Italia

Questi i nomi dei 97 eletti nel Pdl e dei 9 eletti in Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati:

in Umbria per il Pdl Pietro Laffranco. In Lombardia per il Pdl Maurizio Lupi, Luigi Casero, Elena Centemero, Maurizio Bernardo, Luca Squeri, Mariastella Gelmini, Gregorio Fontana, Antonio Palmieri, Laura Ravetto, Raffaello Vignali, Antonio Angelucci, Giuseppe Romele, Daniela Santanché e Paolo Alli; per Fratelli d’Italia Ignazio La Russa e Giorgia Meloni. In Sardegna per il Pdl Mauro Pili e Salvatore Cicu (con i resti potrebbe entrare Paolo Vella). In Sicilia per il Pdl Angelino Alfano, Saverio Romano, Dore Misuraca, Gabriella Giammanco, Alessandro Pagano, Antonio Martino, Stefania Prestigiacomo, Giuseppe Castiglione, Antonio Minardo, Basilio Catanoso e Vincenzo Garofalo; per Fratelli d’Italia Giampiero Cannella e Ignazio La Russa. In Campania per il Pdl Gianfranco Rotondi, Luigi Cesaro, Raffaele Calabrò, Gioacchino Alfano, Giuseppina Castiello, Antonio Marotta, Paolo Russo, Mara Carfagna, Nunzia De Girolamo, Carlo Sarro, Angelo Attaguile, Giovanna Petrenga e Luca D’Alessandro; per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e Edmondo Cirielli. Nelle Marche per il Pdl Simone Baldelli e Ignazio Abrignani. In Toscana per il Pdl Monica Faenzi, Massimo Parisi, Maurizio Bianconi e Marco Martinelli; per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (che cederà il posto ad Achille Totaro). In Calabria per il Pdl Jole Santelli, Dorina Bianchi, Rosanna Scopelliti e Pino Galati. In Liguria per il Pdl Sandro Biasotti e Giorgio Lainati. In Puglia per il Pdl Raffaele Fitto, Antonio Leone, Antonio Distaso, Francesco Paolo Sisto, Benedetto Fucci, Elvira Savino, Rocco Palese, Gianfranco Chiarelli e Roberto Marti; per Fratelli d’Italia Ignazio La Russa. In Emilia Romagna per il Pdl Michela Vittoria Brambilla, Sergio Pizzolante, Giovanni Mottola, Deborah Bergamini e Elio Massimo Palmizio. Nel Lazio per il Pdl Angelino Alfano, Fabrizio Cicchitto, Renata Polverini, Sestino Giacomoni, Beatrice Lorenzin, Gianfranco Sammarco, Rocco Crimi, Vincenzo Piso e Barbara Saltamartini; per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e Fabio Rampelli. In Abruzzo per il Pdl Paolo Tancredi, Filippo Piccone e Fabrizio Di Stefano. In Veneto per il Pdl Giancarlo Galan, Alberto Longo, Lorena Milanato, Catia Polidori, Renato Brunetta e Valentino Valentini. In Piemonte Angelino Alfano (eletto in entrambe le circoscrizioni), Enrico Costa, Elio Vito, Daniele Capezzone e Annagrazia Calabria; per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. In Friuli Venezia Giulia per il Pdl Sandra Savino e Manuela Di Centa.

Questi i nomi dei 98 eletti nel Pdl al Senato (nessuno per Fratelli d’Italia):

in Umbria Luciano Rossi; in Sardegna Silvio Berlusconi (che dovrebbe cedere il posto a Emilio Floris); in Campania Silvio Berlusconi, Francesco Nitto Palma, Alessandra Mussolini, Giuseppe Esposito, Cosimo Sibilia, Luigi Compagna, Vincenzo D’Anna, Antonio Milo, Lucio Barani, Riccardo Villari, Domenico De Siano, Mauro Giovanni, Ciro Falanga, Giuseppe Compagnone, Eva Longo e Pietro Langella; in Liguria Augusto Minzolini; in Puglia Silvio Berlusconi, Donato Bruno, Francesco Amoruso, Luigi D’Ambrosio Lettieri, Antonio Azzollini, Lucio Tarquinio, Luigi Perrone, Pietro Iurlaro, Vittorio Zizza, Massimo Cassano e Pietro Liuzzi; in Basilicata Silvio Berlusconi (che in caso di opzione per un’altra regione dovrebbe cedere il posto a Guido Viceconte); in Calabria Silvio Berlusconi (in caso di opzione per un’altra regione dovrebbe entrare Demetrio Arena), Antonio Gentile, Nico D’Ascola, Piero Aiello, Antonio Caridi e Domenico Scilipoti; in Emilia Romagna Silvio Berlusconi (che dovrebbe cedere il posto a Laura Bianconi), Anna Maria Bernini, Carlo Giovanardi e Franco Carraro; in Friuli Venezia Giulia Silvio Berlusconi (che dovrebbe cedere il posto a Bernabò Bocca); in Lombardia Silvio Berlusconi, Roberto Formigoni, Sandro Bondi, Paolo Bonaiuti, Mario Mantovani, Paolo Romani, Giacomo Caliendo, Paolo Galimberti, Andrea Mandelli, Alfredo Messina, Salvatore Sciascia, Francesco Colucci, Antonio Giuseppe Maria Verro, Riccardo Conti, Giancarlo Serafini e Lucio Barani; nelle Marche Remigio Ceroni; in Sicilia Silvio Berlusconi (che in caso di opzione per un’altra regione cederà il posto a Marcello Gualdani), Renato Schifani, Simona Vicari, Giuseppe Marinello, Vincenzo Gibiino, Antonio D’Alì, Giuseppe Ruvolo, Antonio Scavone, Mario Ferrara, Bruno Mancuso, Salvatore Torrisi, Francesco Scoma, Bruno Alicata e Giuseppe Pagano; in Veneto Silvio Berlusconi (che dovrebbe cedere il posto a Franco Conte), Niccolò Ghedini, Maurizio Sacconi, Anna Bonfrisco, Pierantonio Zanettin, Marco Marin, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Mario Dalla Tor e Giovanni Piccolo; nel Lazio Silvio Berlusconi, Maurizio Gasparri, Claudio Fazzone, Maria Rosaria Rossi, Andrea Augello, Francesco Maria Giro e Francesco Aracri (in caso di rinuncia di Berlusconi). In Piemonte Silvio Berlusconi, Lucio Malan e Manuela Repetti; in Toscana Altero Matteoli, Denis Verdini e Riccardo Mazzoni (se Berlusconi opterà per un altro collegio).