Contro Berlusconi l’Annunziata scatena un fan di Giannino. Lui nega ma su Facebook spunta la prova…

Perfino per l’attenta ed esperta Lucia Annunziata la par condicio rischia di essere scivolosa. Era scontato che in un’ospitata tv di Silvio Berlusconi gli ospiti non fossero clementi. Ma che il suo principale contestatore fosse un aderente al movimento di Oscar Giannino forse non lo sapeva neanche lei.  E così nel corso della trasmissione Leader la conduttrice è scivolata sulla classica buccia di banana. Ospite d’onore della trasmissione era il Cavaliere, a fargli le pulci c’erano Maurizio Landini della Fiom, il giornalista tedesco Udo Gumpel, della tv Rtl e il direttore di “Europa” Stefano Menichini. Il “giallo” è nato da un collegamento esterno, quando in video è apparso Luigi Desiderato dell’associazione “Imprese che resistono”, che ha mosso all’ex premier violente quanto legittime critiche. Solo che a un certo punto Berlusconi lo ha interrotto: Mi informano che quel signore lì, Luigi Desiderato,  è candidato con la lista di Giannino». L’Annunziata è caduta dalle nuvole: «Noi non lo sapevamo…». Quindi lo ha chiamato al telefono. A questo punto, Desiderato ha spiegato dal cellulare in diretta tv: «Berlusconi ha capito male. Io non sono candidato con nessuno, parlo a titolo esclusivamente personale». «Meglio così», ha commentato sollevata Lucia Annunziata. Ma smanettando un po’ sul web e confrontando le immagini tv con le foto, si scopre che  Luigi Desiderato non è candidato ma è un iscritto a “Fare per fermare il declino”, da almeno sei mesi, con tanto di foto.  Come conferma il portavoce del Pdl Daniele Capezzone: «Mi spiace per Lucia Annunziata, ma la sua smentita smentisce molto poco. Se anche il signor Desiderato non è candidato, risulta dalla stampa locale come attivista e supporter locale di Oscar Giannino». Capezzone, infatti, a sostegno delle sue affermazioni ha pubblicato due link inequivocabili: http://www.assesempione.info/notizie-mainmenu-56/territorio/2428 2-elezioniincontri-dapprofondimento-com-lassociazione-de-gasperi http://www3.varesenews.it/elezioni2013/lombardia/pagine.php?id=199. Ma c’è anche la pagina Fb, pubblica e visibile a tutti, a testimoniarlo: https://www.facebook.com/luigi.desiderato.5/photos_stream.

«Morale: in Rai vengono spacciati come esponenti della società civile quelli che sono avversari politici dichiarati. È bene che gli italiani sappiano che gli interlocutori scelti erano tutti ostili, e alcuni politicamente schierati in modo netto e inequivoco. È questo il servizio pubblico?», si chiede Capezzone.