Alemanno presenta la relazione di fine mandato: «Abbiamo salvato il Comune di Roma dalla bancarotta»

«I numeri dimostrano che abbiamo fatto un miracolo che ci ha permesso di salvare Roma». Così Gianni Alemanno presentando la relazione di fine mandato così come previsto dalla legge. Infatti, il debito ereditato dalle amministrazioni Rutelli e Veltroni, maturato prima del 2008 e che nel giugno del 2010 venne certificato in 12 miliardi 238 milioni, «é diminuito di 3-4 miliardi». Inoltre, studi e consulenze sono diminuite dell’80%, così come i fondi stanziati per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza, missioni e fondi per la formazione dimezzati e auto blu tagliate del 20%: sono alcune delle voci di risparmio dell’amministrazione Alemanno, operate tra il 2009 e il 2012 (anche se quest’ultimo è un dato ancora non definitivo). Nel corso della presentazione della relazione di fine mandato, il sindaco di Roma ha spiegato che per quanto riguarda il personale, ha sottolineato, che «non c’è stata nessuna parentopoli ma il calo del numero delle risorse umane che si sono ridotte del 7,4% tra il 2008 e il 2012». Nonostante ciò, i settori strategici come trasporti e sociale hanno avuto un incremento di spesa, istruzione e cultura sono rimaste stabili. Alemanno ha ricordato: «Abbiamo ereditato infatti un buco di bilancio di 12 miliardi, in questi anni poi abbiamo vissuto una crisi economica spaventosa, abbiamo avuto una contrazione di 2 miliardi nei trasferimenti. In questi dati c’è l’immagine esatta del miracolo prodotto».

Commentando la relazione di fine mandato Maurizio Gasparri, ha ricordato che «il Pdl sarà decisivo per l’affermazione del centrodestra alla elezioni politiche e regionali, e proseguirà il suo percorso con la conferma di Alemanno in Campidoglio. La sfida per la Capitale – ha aggiunto il presidente dei senatori del Pdl – non consente improvvisazioni. Alemanno ha l’esperienza e il radicamento per una nuova sfida vincente».

Il link alla relazione di fine mandato

http://duepuntozero.alemanno.it/wp-content/uploads/2013/02/Relazione-fine-mandato.pdf