Effetto Mps nei sondaggi: Pd sotto il 30, il Pdl guadagna un punto

Lo scandalo dei Monte dei Paschi di Siena ha avuto un effetto disastroso sul Partito democratico e allo stesso tempo ha galvanizzato l’elettorato di centrodestra. A rivelarlo il sondaggio dell’Osservatorio politico Euromedia Research, diffuso dal Tg4. Secondo l’istituto di Alessandra Ghisleri il Pd avrebbe perso l’1,6% scendendo al 29,5%. Il Pdl, invece, avrebbe guadagnato un punto, salendo al 22,2%.

In particolare, per il 41,4% del totale degli intervistati il partito di Bersani è effettivamente coinvolto nella vicenda della banca senese. Percentuale che sale al 71,4% tra gli elettori di Berlusconi, all’89,8% tra quelli della Lega Nord, al 66,5% tra chi sostiene le liste Ingroia, al 42% tra i simpatizzanti del M5S e scende al 20,9% tra i più vicini alle liste Monti, e al 31,2% tra gli elettori Pd e Sel. Per il 20,2% del totale, invece, il coinvolgimento riguarda tutti i partiti e tutta la politica, governi compresi.

Ma il sondaggio, come rivela un retroscena La Stampa, offre scenari euforizzanti Silvio Berlusconi sarebbe andato oltre: «I nostri dati ci confermano che abbiamo fatto una rimonta spettacolare. Abbiamo recuperato dieci punti in pochi giorni e siamo alla pari al Senato, con una nostra prevalenza nelle tre più importanti Regioni. E ci sono cinque punti di distacco dalla sinistra alla Camera». In particolare, alla luce di questi numeri, il centrosinistra non avrebbe la maggioranza in Senato e non avrebbe quindi i numeri per governare.

Nello specifico, secondo il sondaggio del 25-26 gennaio, il centrodestra vedrebbe il Pdl al 22,2 (+1), Lega 5,5 (-0,4), Fratelli d’Italia 1,8 (0), La Destra 1,4 (-0,2), Grande Sud 0,5 (-0,2), Altri di centrodestra 1,0 per un totale di 32,4. La terza coalizione sarebbe quella dei grillini, al 13,1 (+2,5) che supera da solo i tre partiti della coalizione centrista: Udc 3,9 (0,1); Futuro e libertà 0,8 (-01,); Scelta civica 8,2 (-1,0). Ancora più disastroso il risultato del centrosinistra che sarebbe invece in calo complessivamente di 1,8 punti rispetto all’ultima rilevazione, complessivamente le sue tre liste calano al 35,0.