«Baglioni era accusato di essere di destra». Per la Rai non essere “compagno” resta ancora una colpa…
«Baglioni era accusato di essere di destra». Per la Rai non essere “compagno” resta ancora una colpa…
C’era una volta la Rai servizio pubblico che garantiva la par condicio. Ricordate la favoletta? […]
Dietro la svolta garantista di Renzi, la fine del “fattore B” sulla giustizia
Dietro la svolta garantista di Renzi, la fine del “fattore B” sulla giustizia
Non c’è solo l’opportunismo tartufista o la pur legittima convenienza elettorale nella cosiddetta svolta garantista […]
Gentili signore, ecco la grammatica “femminista”: un asterisco vi salverà dal dominio dei maschi…
Gentili signore, ecco la grammatica “femminista”: un asterisco vi salverà dal dominio dei maschi…
Metti che devi fare una conferenza, metti che non puoi iniziare con “gentili signori” (perché […]

CasaPound presenta le liste: i candidati nel Lazio

CasaPound presenta le liste: i candidati nel Lazio
Politica

CasaPound ha presentato le sue liste per Camera e Senato e nel depositarle, all’ufficio elettorale costituito presso la Corte d’appello di Roma, ha battuto tutti sul tempo. Non si è candidato il presidente del movimento Gianluca Iannone. Nella rosa dei nomi per la Camera nel Lazio è capolista Simone Di Stefano. In seconda posizione c’è Mauro Antonini, terzo è Francesco Amato, responsabile sport di Cpi. In lista (quarta posizione) c’è anche Alberto Palladino, per gli amici “Zippo” (condannato per una rissa con i militanti del Pd) che è anche candidato alla presidenza del IV Municipio. A seguire: Fabio Fattori, responsabile per l’area dei Castelli Romani; Noah Mancini, responsabile ufficio stampa del Blocco Studentesco, la componente giovanile del movimento; Giovanni Pucci, leader di CasaPound a Tivoli; ottavo è Davide Di Stefano, del Blocco Studentesco, Chiara del Fiacco, portavoce nazionale della onlus “Solidarité identites”; Fabrizio Fontanini, del circolo Futurista di Casal Bertone; Maria Bambina Crognale, moglie di Gianluca Iannone, ex aennina e portavoce dell’associazione di promozione sociale di donne destra DeA (Donne e Azione), oltre che responsabile del sindacato Blu; e poi, nelle ultime posizioni, i militanti Debora di Gennaro, Alessio Bernardini, Ilaria Barbara Ginefra, Matteo del Mastro. Al Senato, il capolista è Fabrizio Croce, ex candidato sindaco nella lista di CasaPound di Grottaferrata. Alberto Leoni è al secondo posto. Seguono: Gennaro Salvatore, la psicologa (e madre di Zippo) Rosanna Svaluto Moreolo, Carlo Maria Breschi, Ferdinando Colloca (candidato anche alla Regione Lazio), Pina Cinzia Cilona, Fabrizio Lai, Alessandro Fucci, Tiziano Vergati, Carlo Chiappini, Marina Berardi, Paolo Tarquini. Le liste di CasaPound sono state presentate anche nelle Marche e in Umbria. In quest’ultima regione, il capolista alla Camera è Simone Di Stefano, seguito dal coordinatore regionale Andrea Nulli e dai coordinatori delle province di Perugia e Terni, Filippo Peducci e Piergiorgio Bonomi. Al Senato il capolista è il direttore di Radio Bandiera Nera, Cristiano Coccanari, segue l’imprenditore del settore del caffè Claudio Serrani. In Calabria, capolista alla Camera è sempre Simone di Stefano; al Senato guida la lista Mauro Ruggero.

 

OGGI IN Politica

La sfida del martedì tra Giannini e Floris? A vincere è soprattutto la noia

La sfida del martedì tra Giannini e Floris? A vincere è soprattutto la noia
Politica
La sfida dei talk show del martedì sera si è dissolta nel torpore, accolta da un pubblico annoiato dall’assenza di particolari novità “narrative”. Massimo Giannini […]

Commenta la notizia

SECOLO D'ITALIA - Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23-02-1976. Partita IVA/C.F. 10091541002 - Privacy