Bersani tuona «Li sbraniamo». Ma i militanti Pd fanno gli scongiuri…

«Se ci attaccano li sbraniamo». Quel «li sbraniamo», pronunciato a La Spezia da Pier Luigi Bersani sillabando bene le parole , è immediatamente diventato un tormentone. La frase per ricompattare il partito davanti alle polemiche sullo scandalo del Monte dei Paschi di Siena da una parte ha galvanizzato i militanti del Pd, dall’altra ha scatenato sberleffi e ironie, anche da parte degli elettori di centrosinistra.

L’hashtag su twitter #lisbraniamo entrato nel giro di poche ore nella top ten dei tweet. E proprio sul Social network si sono scatenati i commenti in 140 caratteri. Eccone alcuni dei più divertenti. La vede male il comico Enrico Bertolino, di note simpatie Pd: «Non so perché ma c’è un sentore di “Gioiosa macchina da guerra”…toccatina di rito» Stessa sensazione di Goffredo Pistelli: «Dal tacchino allo sbranare e all’andar giù col badile: a Genova l’allegorico eloquio di Bersani ormai porta a Occhetto e macchina da guerra». Ettore Maria Colombo cita Alberto Sordi: «Memo. Iniziare a coniugare ogni giorno il verbo sbranare. Es. A maccherò, tu m’hai sfidato, e io me te magno/sbrano». Marco Carlo registra il cambiamento epocale degli eredi di Gramsci: «Dal mangiare i bambini a sbranare gli avversari. La sinistra cambia». Massimo Prinzi infierisce sullo scandalo Mps: «Non è ancora sazio dopo essersi pappato 3,9 miliardi di euro col Mps ancora ha voglia di sbranare». Daniele Keshk: «A sbranare il Pd ci penseranno gli italiani». Aldo Rosati: «Mi chiedo che cosa possa succedere dopo averli sbranato e presi a badilate? Bersani o Bud Spencer?». Suggestione evocata anche da Tiziana Ragni: «Alrimenti li sbraniamo».

I cinguettii del mondo della politica son ancora più spietati. Ecco il leader de La Destra, Francesco Storace: «Bersani nervoso sul Monte dei Paschi non tollera critiche. Avverte che vuole sbranare gli avversari. Con la sua malandata dentiera». Il giornalista sceso in politica, Oscar Giannino: «A sbranare sono gli animali da preda, quando temono di perderla». E ancora l’Udc Roberto Rao: «Oh, ragassi…siam mica qui a far l’imitassione del Re Leone». Per finire con il portavoce del Pdl, Daniele Capezzone: «Bersani non può sbranare nessuno, al massimo può sbancare». Galvanizzato invece, l’account “PelatixBersani”: «Li sbraniamo e li prendiamo anche a testate con la nostra pelata». Come si chiamava quel segretario Pd che faceva politica e non cabaret?