Angelino Rossi, il militante generoso

È scomparso martedì notte Angelino Rossi, classe 1935, una delle figure storiche dell’attivismo missino degli ultimi venti anni. Angelino aderì giovanissimo al Msi della storica sezione del Prenestino.
Nel 1958, assieme ad Alberto Rossi e Gianfranco Rosci, diede vita alle Fng (Formazioni Nazionali Giovanili) che per prime usarono la croce celtica quale loro simbolo. Angelino Rossi ricoprì cariche amministrative come consigliere nella circoscrizione VIII di Roma e nel 1985 come consigliere del consorzio Trasporti Lazio.
Fu fondatore e segretario generale dell’Accademia pugilistica romana (Apr) quella che nel mondo attivistico veniva riconosciuta come “ la Palestra”.
Partecipò, con Giulio Caradonna, alla difesa della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università La Sapienza di Roma nel lontano 1968. Nel marzo del 1976 fu arrestato insieme all’allora segretario della sezione Appio-Latino, Tommaso Luzzi,  per aver difeso dagli assalti di estremisti di sinistra la storica sezione di Piazza Tuscolo.
Nel 1970 affiancò gli amici della “Palestra” nella creazione del circolo giovanile di Via Noto, fondato da Domenico Gramazio e Adalberto Baldoni.
Quel circolo prese il nome di Nuova Europa e assunse il simbolo della croce celtica come precedentemente avevano fatto le Fng.
Angelino, così lo conoscevano nel mondo attivistico del Msi, è stato sempre un uomo generoso e pieno di vitalità. Accorreva sempre, negli anni ’60 e 70’, in difesa, con gli amici della Palestra, delle sezioni Msi che quotidianamente erano prese d’assalto dall’estremismo di sinistra, così come partecipò più volte alla difesa militante del Secolo d’Italia collocato nella storica sede di Via Milano 70, quando ogni manifestazione della sinistra si concludeva sempre con un attacco alla sede del quotidiano.
È stato e sempre sarà una delle pietre miliari e con lui scompare una pagina indelebile della storia della destra attivista di Roma e d’Italia.
Ai familiari tutti, la più viva vicinanza dei tanti che ricordano il suo impegno, del Secolo e di quanti oggi parteciperanno ai funerali che si terranno alle 11,30 nella parrocchia di San Giovanni in Via Lentini 6 alla Borghesiana.