Metti un Festival letterario nel borgo ciociaro

Al famoso scrittore non era mai capitato di essere sequestrato da una contadina «perché adesso tu non torni a Milano finché non ti ho preparato le mie melanzane sott’olio». E a quell’altro, per giunta volto noto di “Zelig”, di certo non succederà mai più di essere scambiato per l’antennista e di finire sul tetto della casa che poi l’avrebbe ospitato per un paio di notti. Ma sono queste le storie che accadono davvero al Festival delle Storie (e dove altrimenti?), la manifestazione letteraria nata in punta di piedi nel 2009 e che ormai – grazie ad un passaparola tra gli addetti ai lavori e tra il pubblico – è diventata un punto fermo tra i tanti festival letterari estivi in giro per l’Italia.

Leggi l’articolo in versione integrale sul Domenicale del 24 giugno