Il Pdl ricomincia da 1 (milione)

Il Pdl non si ferma. Siamo abituati ai numeri del governo e del Parlamento, ma se l’esecutivo non c’è non significa che la politica vada in soffitta.Tutt’altro. Esiste una politica che si declina sul territorio, nel governo delle città, delle province, delle regioni. Nel territorio, infatti, ci sono istanze e richieste, si fa movimento. L’esempio ci arriva dagli amministratori locali che tutti i giorni prendono decisioni determinanti per il futuro delle loro comunità. Dai parlamentari europei che grazie al sistema elettorale mantengono un rapporto stretto con i loro elettori. E lo stesso si può dire per chi tiene le fila del partito a livello locale. In sostanza, c’è una base a cui bisogna dare risposte. E che il recente tesseramento ha certificato in oltre un milione di iscritti.

Leggi l’articolo in versione integrale sul Secolo d’Italia del 12 novembre