Bersani, faccia da Pci o faccia di bronzo?

Non può avere «quella faccia un po’ così, quell’espressione un po’ così», cantate da Bruno Lauzi, perché ce l’ha solo chi guarda Genova, il suo porto, la sua lanterna, il clima medievale e i caruggi. Pier Luigi Bersani non ha nemmeno «il sale nei capelli» e «lo sguardo all’orizzonte» che se ne va, riservato alla gente di mare, quella che – a dirla come il duo Tozzi-Raf – «porta nel cuore questo grande fratello blu». Lui, nato nel cuore della provincia di Piacenza, per l’esattezza a Bettola, rappresenta un mondo diverso, fatto di pianure nebbiose e gustose pietanze, vallate e torrenti. Se ogni zona ha una sua espressione, il segretario del Pd ha il destino segnato, almeno secondo quanto sostiene Massimo Cacciari: «Bersani? Lo guardi in faccia e pensi al Partito comunista. Non è un leader nuovo e anche fisicamente il suo volto rappresenta la sua anima, la sua storia . È il volto sano, forte, radicato del Partito comunista emiliano-romagnolo». L’ex sindaco di Venezia, alla Zanzara su Radio 24, conclude: «Bersani identifica perfettamente quella presenza democratica popolare importantissima per la democrazia del nostro paese che è stato quel Partito comunista emiliano romagnolo». Non si capisce se è un complimento o un’offesa. Fatto sta che Bersani, anche ieri – parlando della situazione economica e politica del Paese –  non si è distinto certo per originalità. Ha chiesto per l’ennesima volta le dimissioni di Berlusconi, non si è calmato neppure di fronte alle scuse di Merkel e Sarkozy sullo “scandalo” dei sorrisetti in conferenza stampa («le scuse servono a poco»), si è buttato avanti sulle pensioni con l’idea di un «innalzamento flessibile dai 62 ai 70 anni» (tanto la patata bollente è nelle mani del governo). E, sempre riferendosi al Cavaliere, ha invitato a un «soprassalto di consapevolezza», un modo un po’ criptico per dargli il benservito. Bersani non avrà la faccia da Pci, come dice Cacciari. Ma, di fronte a certe proposte, viene da pensare che forse abbia la faccia di bronzo…