Centrella: «Si poteva osare di più»

Giovanni Centrella è da poco più di un anno segretario generale dell’Ugl. Operaio alla Fiat, sindacalista da sempre, nel corso della sua carriera ha gestito con successo numerose vertenze nel settore metalmeccanico. Oggi dà un giudizio in chiaroscuro della manovra economica, dividendo il testo come la lavagna dei buoni e cattivi.

Sembra che lei ce l’abbia un po’ con il governo. È solo un’impressione o è così?

Si sbaglia, non ce l’abbiamo con il governo, anzi. Il governo è stato obiettivamente costretto a fare una manovra di questo tipo e con questi numeri, stante la situazione di oggettiva difficoltà, e anche in passato direi che il ministro Tremonti ha operato bene. Soltanto ci chiediamo (e chiediamo al governo): ma perché poi a pagare devono essere sempre gli stessi? Perché a essere colpiti sono sempre in definitiva i ceti medio-bassi? Tutto qui.

Leggi l’intervista sul Secolo del 5 luglio