Se tradiscono i moderati, Trieste a rischio

Non se l’aspettava nessuno, non così: Trieste rischia di finire governata dalla sinistra (“vera”) con Roberto Consolini, ex funzionario del Pci forse l’ultimo ad aver frequentato le Frattocchie, la scuola comunista di partito, dice Sergio Dressi, vicecoordinatore regionale del Pdl. Al primo turmo il candidato di centrodestra, Roberto Antonione, successore in pectore del sindaco uscente Roberto Di Piazza, si è fermato al 27 per cento. «Il Pdl ha subito una retromarcia di quasi tutti gli alleati – spiega Dressi a otto giorni dal ballottaggio –  si sono sfilati la Lega, l’Udc e Fli che pure governano con il Pdl la Regione Friuli Venezia Giulia».

Leggi l’articolo sul Secolo del 21 maggio